No alla Provincia Monza – Brianza
Sì alla nuova area metropolitana
Contro una scelta che emargina le nostre citta’
Contro lo spreco di denaro pubblico


Si e’ costituito un Comitato che ha lo scopo di evitare che Brugherio, Vimercate ed il Vimercatese siano trascinati nella provincia di Monza e Brianza, l’istituendo Ente nato dall’intreccio tra modeste ambizioni del ceto politico, velleità separatiste e ristretti interessi di piccoli industriali.
Siamo ancora in tempo: gli effetti pratici della legge istitutiva sono posticipati al 2009!

· La tendenza ad una continua moltiplicazione delle istituzioni intermedie e minori comporta gravosi incrementi della spesa e non permette di realizzare "economie di scala" efficaci per il buon funzionamento, possibili invece con dimensioni adeguate e introduzione di nuove tecnologie.

· La gestione dei principali problemi e delle emergenze territoriali e ambientali (inquinamento atmosferico, congestione del traffico, efficienza del trasporto pubblico, smaltimento e riciclaggio rifiuti, qualità e proprietà pubblica delle acque, usi multipli delle risorse, ecc.) esigono invece una pianificazione ed una gestione metropolitana del territorio.

· Il decentramento amministrativo e organizzativo dei servizi e degli uffici pubblici può essere largamente assicurato dalla introduzione di nuove tecnologie informatiche e da una migliore dislocazione sul territorio, indipendentemente dalla coincidenza con la dimensione provinciale.

· La nuova Provincia richiederà: a) affitto e/o acquisto di edifici e loro ristrutturazioni; b) il mantenimento di un Consiglio, Giunta, Assessorati, Commissioni, ecc.; c) la assunzione di nuovo personale (appetibile per alcuni, ma poco utile per la collettività). Tali risorse finanziarie potrebbero essere invece indirizzate al sostegno di attività produttive e socialmente utili, ed al potenziamento dei servizi primari.

· I primi calcoli effettuati sui costi della nuova Provincia dicono che la spesa per la sua costituzione dovrebbe aggirarsi sui 200 milioni di Euro (circa 380 miliardi di Lire), mentre il costo annuo di mantenimento e’ stimato dal ministero in circa 15 miloni di euro annui.

· Inoltre l’inclusione di Brugherio e del Vimercatese nel nuovo carrozzone indebolirebbero il contatto con l’area milanese, a cui da sempre sono legate per caratteristiche fisico territoriali, per cultura, per collegamenti e trasporti (vedi nuova MM che – verso un’altra Provincia – rischia di non arrivare mai!), per numero di lavoratori e studenti che vi fanno capo quotidianamente.


Il Comitato utilizzerà tutti gli strumenti democratici al fine di coinvolgere in questa battaglia di civiltà e buon senso il maggior numero di cittadini.

COMITATO CITTADINI PER IL GOVERNO METROPOLITANO
BRUGHERIO – VIMERCATE

IL Comitato si riunisce ogni sabato dalle h.15.30 presso la Casa del Popolo di Brugherio, via Gramsci 1

Per adesioni : brugherioprovmilano@tiscali.it